Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia hanno lanciato lo sConcerto del Primo Maggio

Tra i festeggiamenti organizzati ieri in tutta Italia, colpisce quanto realizzato da Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia: una contromanifestazione, lo sConcerto del 1° Maggio, che a Jesolo ha visto una buona partecipazione in termini di pubblico.

Fratelli d’Italia è in piazza oggi con lo sConcerto del 1° Maggio per dare voce a tutti quei lavoratori che i sindacati fanno finta di non vedere” ha dichiarato la Meloni. “Milioni di autonomi, di professionisti, di partite Iva, di artigiani, di commercianti e agricoltori che sono privi di diritti e forme di garanzia“.

Per loro – continua la leader nazionale del partito – pretendiamo pari dignità, un unico sistema di ammortizzazione sociale e le stesse tutele per quanto riguarda la malattia, la maternità e la disoccupazione. Questo è possibile solo cambiando le scelte che anche questo Governo ha fatto in tema di lavoro e che purtroppo stanno aumentando il numero di disoccupati senza garantire diritti“.

Poi la Meloni si scaglia duramente contro i sindacati: “Ai sindacati, che ci fanno sempre la morale su tutto e ci insegnano che cosa dobbiamo fare, lancio una sfida: dopo aver tagliato i vitalizi dei parlamentari e aver fatto qualche iniziativa contro le pensioni d’oro, l’unico sistema pensionistico privilegiato che rimane è proprio quello per i sindacalisti“. “Se si riuscisse a mettere mano – continua l’Onorevole – a questa materia, forse le sigle sindacali sarebbero più credibili quando chiedono di fare dei sacrifici“.

I sindacati non si occupano dei lavoratori, ma dei loro iscritti. Questo è legittimo ma ci sono anche altri milioni di lavoratori che nessuno difende. Noi di Fratelli d’Italia intendiamo occuparci proprio di loro” ha concluso la Meloni.