Il centrodestra conquista anche la Basilicata. M5S “prima forza politica”, ma non basta

Dopo le vittorie in Abruzzo e in Sardegna, la coalizione di centrodestra vince anche in Basilicata. Affluenza in aumento rispetto alle Regionali del 2013. Berlusconi: «Finalmente un buon governo». Il vittorioso Bardi: «Oggi abbiamo scritto la storia di questa regione»

il centrodestra torna a vincere le elezioni regionali in Basilicata. Con la quasi totalità delle schede scrutinate (642 su 681), il candidato Vito Bardi vince le elezioni in Basilicata con il 41.97% delle preferenze. Crolla invece il M5s rispetto ai risultati delle scorse elezioni politiche, fallendo così – dopo Abruzzo e Sardegna – anche il test della Basilicata. 

«C’è un dato positivo per il Movimento, ma la delusione personale resta – è il commento del candidato M5s Antonio Mattia -. Spero che il neo governatore lavori nell’interesse dei lucani e non di Berlusconi». «Non credo agirà nell’interesse dei cittadini – dice il candidato sconfitto – la nostra guardia sarà alta, perché questo è il peggior centrodestra di sempre». 

«Abbiamo scritto la storia: la Basilicata è pronta per il cambiamento. Chiamerò Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni per fare una grande festa», esulta Bardi. «Al primo posto nell’agenda c’è il lavoro – afferma poi l”ex generale della Guardia di finanza, indicato come candidato da Forza Italia -. I giovani saranno presenti e dovranno avere opportunità in questa terra. Trasparenza, meritocrazia e legalità saranno al centro. La regione è di tutti e io sarà il presidente di tutti».