La Lega rompe gli indugi: si torni a votare

photocredit: sky

Ritorno al voto ormai una possibilità più che concreta e a dirlo è lo stesso Morisi che su Facebook senza mezzi termini scrive: “Nessuna richiesta di poltrone, nessun rimpasto di governo come nella Prima Repubblica”.

Il social media manager di Salvini ha infatti affermato che non è stato chiesto e non verrà chiesto nessun rimpasto di governo dato che c’è la consapevolezza e la presa d’atto che, dopo le tante cose buone fatte, da troppo tempo su temi fondamentali per il Paese come grandi opere, infrastrutture e sviluppo economico, shock fiscale, applicazione delle autonomie, energia, riforma della giustizia e rapporto con l’Europa tra Lega e 5stelle ci sono visioni differenti.
“Il voto di ieri sulla TAV ne è solo l’ultima, evidente, irrimediabile certificazione. L’Italia ha bisogno di certezze e di scelte coraggiose e condivise, inutile andare avanti fra no, rinvii, blocchi e litigi quotidiani”, ha affermato Morisi.
Ogni giorno che passa è un giorno perso, per la Lega l’unica alternativa a questo governo è ridare la parola agli Italiani con nuove elezioni.