LA PAROLA A FLAVIO TOSI

0
30

“Questa è una giornata non facile soprattutto dal punto di vista personale: 25 anni di storia personale in Lega Nord-Liga Veneta, cancellati così, mi pesano moltissimo “. Sono queste le prime parole pronunciate da Flavio Tosi durante la conferenza Stampa che si è svolta oggi.

Il Sindaco di Verona spiega di come ieri abbia tentato inutilmente di trovare una soluzione con una proposta diretta a Salvini. “Proposta che non è stata minimamente presa in considerazione, dato che ho appreso la notizia della mia espulsione a mezzo stampa”.

Ricorda anche come l’automonia della Liga Veneta sia stata calpestata volutamente da Milano. “La Fondazione – ricorda Tosi – da sempre ha collaborato con la Lega. Se la mia Fondazione, che non è soggetto politico, che era arcinota a Maroni e Salvini da prima che la ponessimo effettivamente in essere, avesse creato problemi nel partito, avremmo potuto parlarne mesi fa. Ma l’impressione che ho è che questo veto, sia stato imposto ad hoc in vista delle regionali”

Flavio Tosi ritiene che Salvini voleva liberarsi di lui e ha scelto di andare fino in fondo; nega eventuali alleanze con Passera visto che il diretto interessato ha “dichiarato che non si presenterà, ne presenterà sue liste alle prossime regionali”.

Infine un’ultima dura accusa: “La comunicazione di cancellazione delle liste mi è arrivata come cancellazione dai libri sociali alle 22.18, immagino che fosse stata predisposta prima perché immagino che non ci fossero gli uffici aperti.”

Comments

comments