LE ULTIME ORE DI LETTA

0
26

Che fine ha fatto Letta? Come sta trascorrendo queste ultime ore da Premier? “Ho fatto quello che potevo, non ho recriminazioni, ho la coscienza a posto” sta ripetendo Enrico Letta nel suo ultimo giorno a palazzo Chigi. Lo ha detto ad Alfano, a Mauro e agli altri ministri, lo ha ripetuto anche a chi ha cercato di sondarne l’umore. Domani toglierà il disturbo, rimetterà il mandato a Napolitano, ringraziandolo ancora una volta.

Fonti parlamentari, come riferisce l’AGI, riferiscono che:

“Alle 8 Letta ha salutato i suoi collaboratori, anche con un brindisi per sottolineare il buon lavoro fatto, ed e’ tornato a casa. Fonti governative si limitano a ribadire che Letta vuole congedarsi in punta di piedi, senza alzare la voce. Ma chi gli ha parlato oggi ha colto l’amarezza per come si e’ chiusa la sua esperienza a palazzo Chigi. Non si tratta di un giorno in piu’ o in meno, anche oggi si e’ capito che Matteo Renzi ha sempre voluto prendere il mio posto, ha spiegato. L’ex vicesegretario del Pd non abbandonera’ il suo partito, non fondera’ una formazione di centro. Di sicuro non correra’ per le Europee ne’ per le prossime primarie del Partito democratico, ma – ha sostenuto con i parlamentari che lo hanno sentito – indossera’ i panni sempre dell’uomo delle istituzioni. A Renzi Letta rimprovera – sempre secondo fonti parlamentari – l’ossessione del potere, il cinismo di aver da sempre, a suo dire, mirato alla poltrona del governo.”

La notizia riportata dall’AGI che lancia la polemica è anche l’espressione, non piaciuta dagli uomini di Letta, della Palude usata da Renzi.

“Io sono stato nella palude – e’ la ‘risposta’ consegnata ai suoi – per colpa del Pd. C’e’ naturalmente la convinzione di aver fatto bene e di aver salvato il Paese, portandolo da un segno meno ad un segno piu’ e il rammarico di non aver potuto ‘raccogliere’ quanto seminato. “

Comments

comments