“MA CHI CI VIENE A RHO?” DISSE GRILLO. E IN 20 MILIONI ANDARONO

5
31

La sfera di cristallo di Beppe Grillo sembra essersi inceppata: le sue disastrose previsioni sull’Expo non solo non si sono avverate, ma si sono rivelate l’esatto contrario.

Quando il 15 marzo 2015 era andato in visita ai cantieri della fiera, il leader del Movimento 5 stelle aveva sbottato con una pacata affermazione: “sono andato a vedere questa cosa dell’Expo. Tutti molto educati, col cappellino, buongiorno, sono il capo cantiere. Guardi! Non c’è un c. cosa guardo? Non c’è niente, c’è un campo. Quattro pezzi di cemento. Ci vengono due milioni di persone? Ma chi ci viene a Rho? Ho chiesto a Milano, ci sei mai andato a Rho? Mai.”

Forse gli è capitato proprio il disinteressato di turno, che ha altro da fare che andare alle fiere, oppure si è trattato di qualcuno che normalmente ha poco tempo, poiché, a quanto pare, all’evento si sono presentati in 20 milioni, tra italiani e turisti. I padiglioni erano così poco stimolanti e interessanti che si sono registrate file da record di 6-7 ore.
I campi che ha visto Grillo si sono trasformati (e in parte lo erano già) in mini musei rappresentanti Paesi di tutto il mondo, anche quelli meno conosciuti e dimenticati come il Gambia e Sultanato dell’Oman, oltre a stand gastronomici di tutti i tipi e prezzi, bagni pubblici puliti e distributori di acqua naturale e frizzante in tutta l’aria fieristica, in vista del gran caldo dell’estate che avrebbe potuto provocare non pochi malori.

La gaffe di Grillo è stata commentata, tra gli altri, da Alessia Rotta, responsabile Comunicazione del Partito Democratico, che ha lanciato l’ashtag #provaciancorabeppe e da Francesco Russo, che su Facebook ha ironizzato così: “chi viene a Rho? Così un anno fa Grillo sbeffeggiava gli organizzatori di Expo”. E prosegue rivolgendosi proprio a lui: “caro Beppe, ci sono andate 20 milioni di persone: sarà per questo che adesso non dici più nulla. Expo è stato un evento di grande successo di cui l’Italia tutta può andare orgogliosa. Malgrado le tue previsioni strampalate.”

Il senatore Russo ha sollevato un’importante questione: l’Italia ha finalmente dimostrato di sapersi ben organizzare, alla faccia di quelli che pensano, come Grillo, che sappia solo combinare dei pasticci.

Melissa Toti Buratti.

Comments

comments