MAGDI ALLAM (FDI-AN) INCONTRA MARINE LE PEN

0
37

Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale si sta muovendo a livello europeo. Dopo il congresso di Fiuggi è infatti emersa una politica chiaramente contraria alla moneta unica. Celebre è stata l’espressione di Giorgia Meloni “l’Euro non ci conviene più”, ma anche quella “Meglio populisti che servi”. Il nuovo presidente ha anche deciso di lasciare il Partito Popolare Europeo,  a suo avviso troppo legato a Merkel e quindi troppo vincolato dai condizionamenti ad opera della componente tedesca. A ciò si aggiunge la  troppo poco incisiva presenza italiana nonostante i numeri alti sulla carta.

Si è quindi deciso di avvicinarsi alle istanze di Marine Le Pen, leader della destra per le prossime europee. In comune molto, la stessa Giorgia Meloni viene chiamata, non a caso, la “Marine Le Pen italiana”.

Un primo incontro è quello che è avvenuto nella giornata di ieri tra Magdi Cristiano Allam e proprio questa. Lo stesso europarlamentare ha commentato su facebook l’incontro, affermando l’apprezzamento da parte della Presidente del Front National della decisione di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale di uscire dall’euro e di non far più parte del Partito Popolare Europeo. L’incontro, come da lui stesso affermato, è stato propedeutico per uno successivo che avverrà anche con Giorgia Meloni.

La giornata di Allam si è poi conclusa con l’incontro con Carlo Fidanza, anche lui di Fratelli d’Italia. Dove potrebbe allora aderire questa nuova forza politica? La soluzione forte potrebbe vedere l’entrata di questa in  Alleanza europea per la libertà, lo stesso gruppo di Le Pen. Si tratta di un partito che chiede la libertà nazionale e la democrazia in opposizione al controllo centralizzato e sovranazionale. La sua missione è quella di tutelare l’importanza della democrazia parlamentare nazionale e regionale al fine di salvaguardare una reale cooperazione internazionale tra liberi Stati nazionali europei.

Attualmente è composto da undici partiti nazionali presenti all’interno del Parlamento europeo. Appare anche l’unico gruppo che vuole costruire un’Europa di nazioni e popoli sovrani, non una che preveda un  superstato burocratico e tecnocratico che svilisce le identità e le specificità nazionali.

Si saprà nei prossimi giorni se Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale aderirà all’ Alleanza europea per la libertà.

Michele Soliani

Comments

comments