LA MATTINATA DI ALESSANDRO DI BATTISTA

0
22

Cosa fa la mattina un deputato del Movimento 5 Stelle? Lo spiega in un post su Facebook Alessandro Di Battista

“Stamattina mi sono alzato, ho preso il motorino e sono andato al Teatro dell’Opera di Roma per comunicare ai 182 lavoratori che hanno subito ieri un licenziamento collettivo che il M5S – nello specifico SIMONE VALENTE, deputato in commissione cultura – si sta interessando alla questione e che farà di tutte per salvaguardare i lavoratori e le loro famiglie. Ho parlato solo con alcuni tecnici (non licenziati) e ho detto che sarei ripassato nel pomeriggio.”

Fin qui si parla dell’attività politica che quotidianamente svolge il deputato penta stellato a Roma. Interessante è la prosecuzione della mattinata, che assume tratti inquisitori

”Poi ho ripreso il motorino e sono andato alla Camera. Mentre parcheggiavo ho visto uscire dal palazzo Ronchi, ex-ministro per le politiche europee, prima finiano, poi berlusconiano, poi ex-berlusconiano, poi ex-finiano, passato da AN al PDL, poi a FLI, poi al Gruppo Misto e poi al movimento politico “Insieme per l’Italia” della cui esistenza non ero al corrente fino a pochi minuti fa. Oggi non è più in Parlamento.”

Di Battista sconvolto dalla cosa, ovvero dal comportamento di Ronchi che sale su un’auto blu, decide di porre subito un freno a simile situazione:

“Poi sono salito in ufficio e mi sono messo a scrivere un’interrogazione per sapere se il Ministro Ronchi ha scorta e auto blu, quanto costa, se la paga lo stato o se è un servizio privato e, qualora la pagasse lo stato, per quale fottutissimo motivo per i lavoratori del Teatro dell’Opera le risorse non si trovano ma per le sanguisughe sì.”

Dibba ormai furioso conclude poi il post su face book affermando:

“Ora datemi del populista, del pignolo, di quello che guarda cose poco importanti o del “manettaro” di turno. Quel che ho visto stamattina è la fotografia dell’Italia. Mi raccomando continuiamo a votare questa gentaglia!”

Comments

comments