Fratelli d’Italia è il partito più monogamo del centrodestra“. Questa è la provocazione lanciata da Giorgia Meloni ai giornalisti appena arrivata a Trento. “Siamo rimasti sempre dalla stessa parte e non abbiamo fatto accordi né con la sinistra, né con il M5S” ha aggiunto, riferendosi sia all’attuale Governo del cambiamento sia al celebre Patto del Nazareno.

Siamo concentrati a fare il nostro lavoro di opposizione patriottica” ha poi proseguito la leader di FdI, dichiarando che verranno votati i provvedimenti che – secondo il partito erede di Alleanza Nazionale – fanno bene agli italiani e cercando di rafforzare le posizioni del centrodestra anche nell’attività di governo. “Siamo la garanzia che il centrodestra c’è” riassume la Meloni con una battuta.

La manovra economica? Aspettiamo di leggere il testo per dare un giudizio definitivo. Per noi il problema non è spendere soldi in deficit, ma per cosa quei soldi vengono spesi” ha chiarito la Meloni. “FdI, come è noto, non è per la politica dell’austerità, ma per una politica che crei ricchezza. Questo significa abbassare le tasse e combattere la disoccupazione, mettendo in condizione di assumere, far arretrare lo Stato e liberare le energie delle imprese, degli agricoltori, degli artigiani, dei commercianti e di un mondo produttivo che finora è stato massacrato. Su questo, secondo me, bisogna mettere il grosso delle risorse nella prossima manovra“.

In chiusura, un’altra stoccata stavolta indirizzata verso Di Maio e il Movimento 5 Stelle: “Il reddito di cittadinanza rischia di non dare i frutti sperati, di mantenere lo status quo, di non liberare le energie e soprattutto di non produrre alcuna ricchezza“.