Migranti della Diciotti fuggono da Rocca di Papa

diciotti

Circa metà dei migranti a bordo della nave Diciotti, costata una denuncia per abuso d’ufficio e sequestro di persona la Ministro dell’Interno Matteo Salvini, avrebbero abbandonato il loro rifugio presso Rocca di Papa.

Il Viminale ha reso noto che circa quaranta di loro sono attualmente irreperibili dopo essersi allontanati. “Queste persone per la legge hanno libertà di movimento e non sono quindi sottoponibili alla sorveglianza dello Stato” hanno aggiunto Stefano CandianiNicola Molteni, sottosegretari al Ministero dell’Interno.

Erano così disperate che hanno preferito rinunciare a vitto e alloggio garantiti per andare chissà dove. Questa è l’ennesima prova che chi sbarca in Italia non sempre scappa dalla fame e dalla guerra, nonostante la sinistra continui a mentire in favore di chi usa gli immigrati per fare business” concludono i due sottosegretari.