Alessandra Mussolini  ha scritto una lettera a Berlusconi per convincere Forza Italia a votare la fiducia al nuovo governo: “Ha ragione Berlusconi quando dice che questo è un governo misto, ma è molto complicato fare un’opposizione a un governo che non è di destra, anche se di destra si dice, però certamente collocato non a sinistra. Fare un’opposizione del centrodestra al centrodestra ci porterebbe inevitabilmente su posizioni di sinistra. E’ impossibile da fare un’opposizione di questo tipo. Forza Italia si ritroverebbe isolata e costretta a fare sponda con il Partito Democratico. Sarebbe un errore madornale. E io lo dico apertamente, perché con tutta la stima e l’affetto che ho per Berlusconi, dobbiamo riflettere sul fatto che noi un’opposizione a questo Governo fatta in questo modo non ce la possiamo permettere”.

Ancora Alessandra Mussolini a Radio Cusano Campus: “Io di fare un coro col Pd non ne ho voglia. Non ci sto. Salvini è il nostro leader e non l’ho deciso io, l’ha deciso il centrodestra che sarebbe stato il leader della coalizione chi avrebbe preso un voto in più. Salvini sta al Governo con un programma modulato con quello di Di Maio ma non snaturato rispetto a quello del centrodestra. Come si fa a votare contro? La nostra sarebbe un’operazione di triplo salto mortale che ci farebbe finire tra le braccia del Pd. Fontana? Non avrei toccato certi argomenti, vedremo quello che saprà fare. Anche qui, sul concetto di famiglia, senza entrare nel merito, sarà più credibile il Pd a fargli la lotta, no? Non possiamo fare l’operazione Fini 2 la vendetta. Lui era diventato di sinistra, se dobbiamo diventare di sinistra allora non parlo più”.