Ora l’Europa sostiene l’Italia e Salvini sui migranti: l’annuncio del commissario alla migrazione

"L'Europa continuerà a sostenere l'Italia"

“Col ministro Matteo Salvini condividiamo le stesse priorità: protezione delle frontiere, cooperazione con Paesi terzi per bloccare la migrazione irregolare e aumentare i rimpatri ma anche instaurare un meccanismo di solidarietà”.

Con queste parole è intervenuto attraverso una dichiarazione sulla sua pagina social ufficiale il commissario europeo alla migrazione Dimitris Avramopoulos, che su Twitter, aggiunge poi: “L’Europa continuerà a sostenere l’Italia”.

Nel frattempo, stando agli ultimi dati Ismu, su dati del ministero dell’Interno, nel 2018 ci sono stati 23 mila migranti sbarcati in Italia (-80% rispetto all’anno 2017, quando erano stati 119 mila): un numero tale da determinare nel 2018 il più basso numero di migranti giunti in modo non autorizzato sulle coste italiane.

“Dopo quattro anni di arrivi a sei cifre (tra i 120 e i 180 mila dal 2014 al 2017). Tra i cambiamenti anche le nazionalità degli sbarcati: per un terzo i migranti provengono da Tunisia (oltre 5 mila persone) e da Eritrea (3.300), al terzo posto gli iracheni con 1.744 sbarcati”.