Poletti (FdI): “Speranzosa per l’operato di Fontana da Ministro”

0
292

A qualche ora dal giuramento del Governo Conte, non mancano le reazioni dei politici nazionali e locali ai primi nomi proposti per i vari ministeri. Non si è fatta attendere dunque una dichiarazione di Marika Poletti, portavoce di Fratelli d’Italia in Trentino.

Nel pieno stato di emergenza e distruzione in cui viviamo – ha dichiarato la Poletti – mi permetto di dubitare della fattibilità delle grandi imprese. Mi interessano, invece, le piccole rivoluzioni, quei quasi impercettibili sassolini che tentano di bloccare un ingranaggio molto più grande“. Un linguaggio sibillino che nasconde però un significato più ampio.

Sono molto curiosa e, perché no, speranzosa sull’operato di un Ministero come quello retto da Lorenzo Fontana, persona che stimo e sulle cui posizioni in difesa della vita e della famiglia naturale mi ritrovo in pieno“. Al deputato leghista veronese è stato infatti assegnato il Ministero della Disabilità e della Famiglia.

Le posizioni di Fontana, vicine all’associazione cattolica ProVita e alle altre sigle antiabortiste e contrarie a unioni civili, omogenitorialità e gender portano al governo posizioni in forte discontinuità con i messaggi propugnati dalle autorità negli ultimi anni. “Del resto – conclude la Poletti – il sistema ha paura delle piccole rivoluzioni perché, se si può fare nel piccolo, puoi concederti di sperarlo nel complesso“.