PONTIDA 2014 : PRESENTI SALVINI MARONI E BOSSI

0
35

Si è svolto ieri, domenica 4 maggio, a Pontida il raduno della Lega Nord : l’incontro intitolato “ Un’altra europa è possibile” è stato preceduto da 3 giorni di festa ed erano presenti Matteo Salvini, Umberto Bossi e Roberto Maroni.

Una folla oceanica ha invaso, durante il 25 anniversario della manifestazione di Pontida, il pratone antistante il palco : come ogni anno i fedelissimi hanno raggiunto la location durante i giorni precedenti per assicurarsi di non perdere l’evento, poco importava se il tempo risultava sfavorevole nelle giornate precedenti.

 Matteo Salvini, al suo primo intervento a Pontida come segretario federale della Lega, ha toccato moltissime tematiche: innanzitutto ha spronato le persone ad andare a votare il 25 maggio per le elezioni europee. Dal palco ha annunciato : “ In questi 20 giorni, vi chiedo uno sforzo, parliamo con i rassegnati: chi sta a casa il 25 maggio ha la responsabilità enorme di togliere il futuro ai nostri figli” e ha continuato dicendo “ Il 25 maggio non sono elezioni ma un referendum tra il passato del partito unico dell’Euro, che va da Renzi a Berlusconi a Grillo, e il futuro”.

Salvini ha inoltre parlato del tema euro: in fondo al palco troneggiava la scritta “no euro” in linea con il pensiero della Lega, ma lui ha tenuto a sottolineare la sua scelta di stringere un patto internazionale con le forze antieuro della destra, visto che ne condivide le scelte e ha con loro una sintonia che non riscontra con i tradizionali alleati italiani. Alla conclusione dell’annuale raduno infatti Matteo Salvini continuerà il “ Basta Euro Tour”, che si concluderà a Roma l’11 maggio.

Il capolista della circoscrizione nord-est della Lega per le europee di maggio, ha inoltre ospitato sul palco alcuni degli indipendentisti  veneti scarcerati  dopo l’arresto avvenuto all’inizio di aprile, dicendo : “ Io dico “arrestateci tutti”, se siamo pericolosi arrestateci tutti perche’ vogliamo la libertà”, dimostrando il suo sostegno.

Sul palco era presente anche l’ex segretario federale della Lega, Roberto Maroni che ha parlato della gestione dell’immigrazione in Italia, criticando il Ministro degli Interni Angelino Alfano: la folla ha dimostrato la completa approvazione a riguardo con fragorosi fischi.

Cecilia Capurso

Comments

comments