PRESIDENZIALI ITALIANE. SECONDA FUMATA NERA A MONTECITORIO

0
33

Ancora una fumata nera. Il copione si è ripetuto quasi identico a ieri pomeriggio. Alle 9.30 è cominciata la chiama dei 1008 grandi elettori, ma il quorum, ancora fissato 673, due terzi dei componenti l’Assemblea, non è stato raggiunto. I partiti maggiori – Pd e Forza Italia in testa, protagonisti ieri di un acceso scontro sul nome proposto da Matteo Renzi, quello del giurista costituzionale Sergio Mattarella – hanno votato scheda bianca.

Il più votato è risultato il candidato del M5S Ferdinando Imposimato che ha totalizzato 123 voti seguito dal candidato di Lega e Fratelli d’Italia Vittorio feltri con 51 voti a sua volta seguito dalla candidata di Sel Luciana Castellina con 34 voti. Quindi Emma Bonino con 25 voti, Stefano Rodotà com 22 voti, Gabriele Albertini sostenuto da Popolari per l’Italia con 14 preferenze insieme a Claudio Sabelli Fioretti anche lui con 14 voti e infine Marcello Gualdani con 10 voti, senatore di Area Popolare. Le schede nulle sono state 26, i voti dispersi 143, le schede bianche 531.

Comments

comments