RIFARE LE ELEZIONI E RIFARE LA MONARCHIA?

0
19

Il TAR del Piemonte ha invalidato le elezioni regionali avvenute nel 201o. I giudici amministrativi hanno così accolto il ricorso dell’ex presidente della Regione Mercedes Bresso, contro la lista “Pensionati per Cota” di Michele Giovine, inficiata da firme false, decretando l’annullamento dell’atto di proclamazione degli eletti nella primavera di quattro anni fa. Adesso l’ultima parola passa al Consiglio di Stato. Nell’attesa vi deliziamo con questa notizia ironica che sta girando su facebook.

+++ TAR PIEMONTE ACCOGLIE RICORSO SAVOIA, REPUBBLICA DECADUTA+++ 11 gen, Torino- Il Tribunale amministrativo del Piemonte ha accolto oggi il ricorso presentato dal Partito monarchico contro l’esito del referendum istituzionale del 1946 per irregolarità nel conteggio dei voti, dichiarando de facto decaduta la Repubblica. Spetta ora al Quirinale avanzare una richiesta di sospensiva: se il Consiglio di Stato non dovesse accoglierla, al Colle tornerà un rappresentante dell’ex casa Reale. Fonti vicine al presidente Napolitano lo descrivono come turbato dall’inaspettato pronunciamento dei giudici subalpini. Aristocratico silenzio, ma soddisfazione fra i discendenti degli ex sovrani. Vittorio Emanuele, impegnato in un estenuante torneo di poker all in a Las Vegas, non commenta. Il figlio, Emanuele Filiberto, raggiunto mentre stava girando gli ultimi ciack per uno spot di cetriolini aromatizzati al tartufo delle Langhe, cede all’euforia e si dice pronto ad assumere la corona, dichiarando: “Sarà un’avventura ancora più avvincente di Ballando con le stelle”

Comments

comments