#ROTTAMIAMORENZI: ALEMANNO LANCIA IL CONCETTO DI “IDENTITA’ E PATRIA”

0
24

Una giornata densa di argomenti all’interno di un convegno che, contrariamente a quanto sta avvenendo alla Leopolda a Firenze, ha preferito parlare di contenuti piuttosto che di fuorvianti questioni partitiche o elettorali. È questo quanto sta andando in scena a Orvieto dove la destra sociale discute sul suo futuro con il convegno #rottamiamorenzi. Sta emergendo una linea dura e ferma su determinati temi identitari quali l’euro e l’interesse nazionale; del resto è emerso che bisogna tornare ad avere il coraggio delle proprie idee e delle proprie radici senza compromessi seppur aperti a confronti di ogni genere.

Già in mattinata Gianni Alemanno nel suo intervento durante i lavori ha criticato i recenti comportamenti tenuti da alcuni esponenti del centrodestra quali Silvio Berlusconi. “Le aperture di Silvio Berlusconi  – ha affermato Alemanno – sui matrimoni gay sono un grave errore che segnala un mancato ascolto del popolo del centrodestra. Rispetto le opinioni personali e familiari su questi temi ma consiglio al leader di Forza Italia di non commettere l’errore già fatto da Gianfranco Fini: gli elettori di centrodestra hanno a cuore la famiglia e i valori tradizionali che essa esprime e sono contrari a forme di riconoscimento per le coppie omosessuali che possano configurarsi al pari dei matrimoni tradizionali”.

Non si è parlato solo di Berlusconi ma si è parlato anche della Lega Nord. Alemanno a riguardo ha affermato che “Serve una spinta forte per far crescere Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale e non finire assorbiti dalla Lega”. Un chiaro messaggio rivolto a tutti coloro che apprezzano i valori della destra ma che sono scesi in piazza lo scorso sabato a Milano.

La riflessione politica ha visto l’aiuto di economisti come professor Alberto Bagnai, professore associato di politica economica presso il Dipartimento di economia dell’Università di Chieti. Nel suo intervento ha evidenziato i rischi dovuti a una moneta unica che con sempre maggiore forza incatena le identità nazionali.

Si è quindi passati dall’analisi di quella che è la posizione dell’interesse nazionale contro la predominanza dell’euro ad analizzare quella che è la cultura europea dei popoli continentali in merito alle proprie tradizioni e alle proprie radici.

Alemanno, dal punto di vista politico, ha anche affermato che “Dobbiamo aprire porte e ai tanti italiani che sentono il bisogno di un messaggio non politicamente corretto per salvare l’Italia dalla crisi economica e morale in cui è caduta”.

Comments

comments