SALVINI CRITICA L’EUROPA PARAGONANDOLA A MUSSOLINI E AL FASCISMO

0
35

“C’è qualcuno che vorrebbe instaurare un nuovo regime” anzi, “a Bruxelles c’è ben di peggio di Mussolini, non hanno l’olio di ricino ma hanno spread e finanza e fanno peggio del fascismo”. Così il leader della Lega Matteo Salvini ai microfoni di Radio Padania. “A Bruxelles – ha proseguito – sono più pericolosi di qualche anno fa, stanno affamando la gente come nessun ventennio fascista è riuscito a fare”.Parole pesanti che vanno a colpire una precisa fetta del suo elettorato, tra cui Casa Pound.

Simone Di Stefano, esponente di Sovranità e candidato premier alle elezioni politiche del 2013 per Casa Pound, ha così replicato alle affermazioni  dell’esponente del Carroccio: “Ho letto che Salvini avrebbe detto che Bruxelles è peggio di Mussolini. Vero!” L’esponente di Sovranità poi cerca di giustificare ai suoi l’espressione usata da Salvini: “Tutti sono peggio di Mussolini. Per essere meglio la vedo dura, ma per essere almeno al pari di Mussolini bisognerebbe aver costruito ponti, case, strade, acquedotti, scuole e ospedali, bisognerebbe aver messo in tasca agli italiani il TFR e la tredicesima, aver fondato l’INPS e l’INAIL, bonificato paludi e fondato almeno un paio di Città.”

Intanto Matteo Salvini fa sapere che gli “piacerebbe tantissimo” candidarsi a sindaco di Milano. “Dovrei sentire il parere dei milanesi”, ha detto nel corso della telefonata di Belpietro dove ha aggiunto che “per scegliere verrebbero comunque fatte, sempre e comunque, le primarie”. “Quello che è verto – ha aggiunto – è che non voglio lasciare campo libero a Renzi”.

Comments

comments