Sul sequestro dei fondi della Lega interviene Salvini: “Procura di Genova si concentri su altro”

“Spero che la Procura di Genova impegni il suo tempo sul disastro del ponte Morandi”. Così, durante una conferenza stampa al Viminale, si è espresso il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Il Vice Premier, infatti, ha risposto con queste parole alle domande dei giornalisti sul sequestro dei fondi della Lega, così come riportato stamane dalla stampa nazionale, disposti dal Tribunale del riesame di Genova.

“Sono – ha detto il capo del Viminale Matteo Salvini – assolutamente tranquillo”. Rilanciando: “passo il mio tempo lavorando per allontanare migliaia di irregolari dall’Italia. Non mi turba minimamente”, ricordando poi a tutti coloro che oggi l’accusano dalle opposizioni: “questa è una vicenda di 8-9-10 anni fa, i processi alla storia non mi affascinano”. Concludendo: “Se ci vogliono togliere tutto, lo facciano, abbiamo gli italiani con noi. Facciano quel che credono”.

Parole di conforto anche dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che con un post sul suo profilo Facebook rilancia alle accuse scrivendo: “Non sarà una sentenza ingiusta a fermare l’azione politica di un partito (riferendosi alla Lega, ndr.). “Se c’è qualcuno che in passato ha sbagliato e ha commesso reati ai danni di tutta la collettività deve pagare severamente, ma questo non può in alcun modo tramutarsi nell’atto di impedire ad un partito che rappresenta milioni di italiani di continuare ad operare”.

“Da Fratelli d’Italia – ha ricordato la Meloni – piena solidarietà ai militanti della Lega e al segretario Salvini”.