Toninelli sul Brennero: “Ingiustificate le reazioni locali”

Scontro tra il Ministro Danilo Toninelli e le comunità locali interessate dall’Autostrada A22, nota per collegare l’Italia con l’Austria, che rappresenta un’arteria fondamentale per il Trentino.

Abbiamo sbloccato la situazione, risolvendo i problemi, sciogliendo tutti i nodi giuridici e convincendo la UE del nostro schema di convenzione. Abbiamo dunque evitato gestione e profitti dell’A22 finissero ai privati e siamo pronti a valorizzare i territori attraverso l’affidamento al settore pubblico locale” dichiara infatti il Ministro dei Trasporti Toninelli.

Non è accettabile, però, che qualcuno ancora oggi non voglia apporre l’ultima firma e tagliare il traguardo solo perché, diciamocelo, ha l’obiettivo di tenersi il vecchio bottino, a scapito delle popolazioni e delle comunità interessate” continua ToninellI, che rivela di essere a conoscenza di 120 milioni di extraprofitti che dovrebbero rientrare allo Stato perché ottenuti con una concessione scaduta. “Gli insolventi, in qualità di Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, li colpirei attraverso un nuovo rapporto tra investimenti e tariffe

Da una parte il Governo persegue l’interesse pubblico risparmiando nelle minime spese, dall’altra qualche politico locale pensa di poter ancora sfruttare la gallina dalle uova d’oro” ha concluso Toninelli.