PD, Italia Unica: “Con gli slogan di Renzi è il caso di dire #ItaliaCoraggio”

0
28
““Non credo cambierò l’Italicum”, “Le elezioni amministrative nulla c’entrano con il governo”, “Noi i risparmiatori li abbiamo tutelati”, “Sulla crescita sfideremo la Ue”, “Non seguo le bombe degli altri”. Parole nette, quasi definitive, degne di un vero leader. Peccato che, dopo averne ascoltate tante, quelle regalate stamani da Renzi alla bendisposta Maria Teresa Meli sul Corriere suonino vecchie come la sua esperienza ventennale in politica, slogan ai quali probabilmente non crede più neppure lui. Sull’Italicum ci sarebbe da stendere un velo pietoso, se non rappresentasse la pietra miliare dello scandaloso progetto del Partito della Nazione, frutto di alchimie e patti non rispettati al confronto dei quali nella Prima Repubblica si era adamantini. E come mai Renzi mette già le mani avanti sulle elezioni che cambieranno il volto – e soprattutto daranno la pagella al PD – per città come Roma, Milano, Napoli, solo per citare l’asse portante del Paese? Sull’economia, il rapporto con Bruxelles e la nostra marginalità internazionale abbiamo già detto più volte: siamo di fronte a uno dei momenti più bassi della nostra credibilità e sostenibilità nel fare le riforme. E infine la lotta al terrorismo: quando non ti invitano neppure più a discutere, cosa c’è di meglio che proclamarsi indipendenti? E’ proprio il caso di dire #ItaliaCoraggio”.

Così in una nota Italia Unica, il movimento guidato da Corrado Passera.

Comments

comments