BOLZANO: UNA POLITICA PER I CITTADINI

0
12

Il costo della vita a Bolzano si discute in sede consigliare. A portare il tema di interesse di tutta la cittadinanza in consiglio è l’attuale Consigliere Alessandro Urzì, che per primo si è interrogato in data odierna in merito alla diffusione dei dati dell’Istituto provinciale di statistica (ASTAT) relativi all’inflazione nel mese di febbraio 2014.

Secondo ASTAT l’Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati (FOI) senza tabacchi nel Comune di Bolzano presenta una variazione del -0,1% rispetto al mese precedente e del +1,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. A livello nazionale la variazione è del -0,1% rispetto al mese precedente e del +0,5% rispetto allo stesso mese del 2013. Lo scopo è quello di arrivare a una spiegazione del trend, che possa essere utilizzata per ridurre il costo della vita ai residenti in Provincia di Bolzano.

Per fare luce sulla situazione economica altoatesina sono stati chiamati in causa il Presidente della Giunta Provinciale e l’Assessorato attraverso una Interrogazione atta a sapere se sono previste delle commissioni di analisi scientifica dei dati per spiegare l’evoluzione del costo della vita in Provincia di Bolzano e in che modo si possono desumere le responsabilità politiche precise e di iniziative, ed in questo caso quali, se non si intenda avviare da questo primo semestre una indagine Istat sull’inflazione ed il suo rapporto con il trend nazionale su base anche provinciale e non solo limitata al Comune di Bolzano.

 

Comments

comments