OBERRAUCH BANDIERA BIANCA

0
42

Una certezza c’è dopo l’abbandono del progetto al fianco del sindaco uscente da parte di  Oberrauch: Spagnolli è evidentemente ostaggio e con lui Bolzano di quella Sinistra (che non sono solo i Verdi o Sel o gli ecosociali, ma è il suo PD) che credeva bellamente di spiazzare con quel grande mercato (meglio sarebbe definirlo compravendita) di personaggi in libera uscita dal Centrodestra.

La spregiudicatezza dell’operazione ha finito per mostrare invece il vero asse portante del progetto Spagnolli, che adesso si trova paurosamente sbilanciato a Sinistra.

Ora Spagnolli è nudo: salta il progetto di dare l’illusione di uno spostamento verso il Centro, addirittura verso il Centrodestra. Credo che sarebbe anche possibile a questo punto che la Sinistra decida di cambiare candidato sindaco dando il benservito a Spagnolli. Dovrebbe farlo almeno per una questione di decoro.

In questa ora lancio quindi l’appello a tutte le componenti del Centrodestra per ritrovarsi a valutare entro i primi giorni della settimana l’opzione di una candidatura unitaria di una ampia coalizione alternativa alla Sinistra, in cui non ci sia posto per opportunismi e interessi, dopo le opportune scremature di questi ultimi giorni. L’unico interesse deve essere quello di offrire una speranza di riscatto a Bolzano. Anche la Svp ha tutto l’interesse in questo momento a comprendere come non può rinchiudersi per i prossimi anni in un fortino assediato dalla Sinistra più Sinistra, quella che ha condannato il capoluogo all’immobilismo amministrativo sui grandi progetti ed al buonismo perdonista che l’ha resa insicura e bivacco permanente di barboni e questuanti.

Scrive in una nota alla stampa Alessandro Urzì, Candidato sindaco del Centrodestra.

Comments

comments