Bruna Giuliani: “Andreatta è come il Sindaco Marino”

0
18

“Sento in giro tanta soddisfazione per come la città procede, per le opere nuove realizzate, per i servizi erogati, per la qualità della vita” l’affermazione sconcertante del Sindaco che oggi appare sui quotidiani locali. Se le cose stanno così, evidentemente, viviamo in una città diversa da quella amministrata da Andreatta e dalla sua Giunta. La città infatti, a causa dell’immobilismo delle Amministrazioni -succedutesi fino ad ora- di fronte ai problemi della cittadinanza, è ben lontana dall’essere il paesaggio idilliaco descritto da Andreatta ed è caratterizzata dall’allarmante espansione di fenomeni di degrado e criminalità. I principali organi di informazione quotidianamente testimoniano lo stato allarmante delle cose e l’esistenza di problematiche radicate, alle quali i flebili provvedimenti assunti dal Sindaco  non hanno saputo nemmeno lontanamente dare delle risposte risolutorie ed apprezzabili. Il Sindaco non sta facendo altro che nascondere, dietro ai Partiti ed ai loro congressi, la propria incapacità e l’incapacità della sua Giunta di guidare in modo edificante la città di Trento. Pertanto chiediamo al Sindaco di avere uno scatto di orgoglio e di rassegnare le proprie dimissioni, come ha fatto il collega Spagnolli a Bolzano, consentendo così ai cittadini di Trento di scegliersi un Sindaco in grado di risolvere i loro problemi, anziché far pagare alla cittadinanza le conseguenze di atteggiamenti analoghi a quelli tenuti dal collega Marino a Roma. Rivolgiamo, di conseguenza, un appello a tutti i consiglieri comunali di Trento, indipendentemente dall’orientamento politico, affinché si adoperino a mettere fine quanto prima a questa situazione, considerato che si tratta di una questione di rispetto e di dignità dell’Istituzione che ciascuno di noi rappresenta.

Comments

comments