CASA POUND CONTRO NUOVI ALLOGGI PER GLI IMMIGRATI

0
18
Un gruppo di persone di Casapound che manifestano per l'autarchia in Europa; foto tratta da "www.casapoundpuglia.altervista.org"
“La Provincia, tramite il Dipartimento salute e solidarietà sociale Cinformi, sta cercando degli alloggi e degli immobili adatti ad ospitare i migranti che lo Stato invierà per tutto il 2015 e con ogni probabilità anche dopo. Si chiede ai cittadini di manifestare la loro disponibilità, nel rispetto degli standard imposti, come la localizzazione e le caratteristiche dell’immobile. I nuovi alloggi destinati agli immigrati infatti dovranno essere arredati e non soggetti a vincoli condominiali, con disponibilità di spazi esterni; sarebbe inoltre preferibile se avessero anche altre caratteristiche come ascensori, impianti di video sorveglianza o impianti TV-SAT.Una casa con le caratteristiche che ogni cittadino italiano sognerebbe, ma che non tutti hanno”. Lo dichiara in una nota Filippo Castaldini, responsabile di CasaPound Trento, che osserva come “nonostante l’estrema difficoltà degli italiani nel trovare casa e a mantenerla, pagando con sacrificio gli affitti, è proprio a loro che oggi si chiede disponibilità ad offrire alloggi agli extracomunitari”.
“Ancora una volta le necessità dei nostri concittadini vengono messe al secondo posto rispetto a quelle degli immigrati”, sottolinea Castaldini, che aggiunge: “Se osserviamo la richiesta di case Itea, possiamo vedere che, solo nelle Giudicarie, ci sono 141 aspiranti agli alloggi, dei quali 54 italiani. Secondo alcune statistiche del 2013, inoltre, solo il 10% dei richiedenti ottiene effettivamente un alloggio. Purtroppo gli italiani senza casa e senza lavoro sono cittadini invisibili agli occhi dello Stato e della Provincia, troppo concentrata sulle necessità degli stranieri, ma noi non saremo mai stanchi di difendere i nostri cittadini e di batterci perché vengano loro garantite le tutele e i servizi basilari che spettano loro per primi”.

 

Comments

comments