CASA POUND TRENTINO CONTRO LA TASSA SUI SERVIZI SANITARI

0
16
Trentino 17 Novembre: Introdotta anche in Trentino la tassa sui servizi sanitari già presente a livello nazionale dal 2011. Tale tassa prevede una spesa di 10 euro per ogni prestazione specialistica, e 1 euro per ogni ricetta. In aggiunta è previsto un aumento per la RSA di un euro al giorno, sulla base del calcolo Icef di ogni ospite. Questa tassa è stata introdotta conseguentemente alla legge di stabilità per il 2015 e dovrebbe portare nelle casse dello Stato 3,6 milioni di euro mentre è previsto un taglio delle risorse al fondo sanitario per un importo di 14 milioni di euro, solo per il prossimo anno.
“Non si spiega perché” – dichiara in una nota CasaPound Trentino – “ad arginare i tagli per svariati milioni di euro al servizio sanitario dovrebbero essere proprio i cittadini, sempre più appesantiti dalle numerose tasse, e che quasi mai ottengono in cambio un miglioramento dei servizi, c’è invece da temere in un vero e proprio disservizio data l’ingente differenza tra il taglio che verrà effettuato al servizio sanitario e quello che la provincia immagina come gettito ricavabile dai nuovi ticket”.

Comments

comments