CASA POUND TRENTO ORGANIZZA IL FESTIVAL DI CONTROECONOMIA

0
40
Quattro giorni di (contro) informazione organizzati da CasaPound Italia a Trento in contemporanea con il Festival dell’Economia.
”Il Festival ci viene presentato come punto d’incontro per le menti più brillanti del Paese e tavolo per un dibattito costruttivo sul futuro delle nostre Nazioni, ma, purtroppo, non è così – dice Filippo Castaldini responsabile di CasaPound Trento – quello che ci viene offerto dai vari ‘professoroni’ che sfilano in passerella è un’analisi più o meno brillante di quella politica economica marcia e truffaldina che sta mettendo in ginocchio l’Italia oramai da tempo. Ogni anno si alternano sul palco gli stessi personaggi che ci raccontano di quanto siano meravigliosi i mercati e di come dovremmo privatizzare, svendere perché gli stessi mercati o l’Europa ce lo chiedono. Abbiamo visto passare al festival Soros, Fornero e quest’anno pure Marchionne e il premier Renzi”.
“Ci troviamo in una condizione di crisi non solo economica in cui gli Stati e quindi i cittadini – dice Castaldini – sono stati svuotati progressivamente dei loro ruoli per far spazio alla finanza, alla speculazione, a politici asserviti e a tutti i cantori di questo impianto economico e di pensiero profondamente ingiusto e prepotente. Occorre un cambio di direzione netto.
Per prima cosa è necessario acquisire la consapevolezza che c’è un’alternativa, una proposta economica reale e attuabile che non preveda lo strozzinaggio dei popoli europei e non. Intorno a questo tema – conclude Castaldini – si svilupperanno i quattro giorni di dibattiti, conferenze e proiezioni presso Il “Baluardo”, la nostra sede in via Marighetto, a Trento, ai quali parteciperanno tra gli altri, l’economista Filippo Burla”.

Comments

comments