CasaPound Trento a difesa dei disabili

0
29

La stazione di Povo è ‘chiusa’ ai disabili e loro ci mettono i sigilli. L’azione è di Impavidi Destini, gruppo di tutela degli interessi dei disabili motori, che, a Trento, ha simbolicamente serrato l’accesso ai treni per protestare contro disservizi e l’impossibilità di accesso ai disabili.

“E’ già da molto tempo che la situazione di problematicità della stazione di Povo è stata fatta notare agli organi competenti, ma i disservizi non accennano a diminuire – dichiara in una nota l’associazione – In stazione è praticamente ‘vietato l’accesso’ ai disabili, mentre all’esterno manca perfino il marciapiede e i vandali infieriscono su una struttura già insufficiente. Stanotte abbiamo impedito simbolicamente l’accesso a questa stazione, così come per tutto questo tempo è stato impedito o per lo meno reso molto difficile alle persone con disabilità e con difficoltà motorie di fruire di questa infrastruttura – conclude la nota – Auspicando che questo nostro gesto puramente dimostrativo possa far riflettere sulle difficoltà che ogni giorno le persone affette da disabilità motorie devono affrontare, chiediamo che le istituzioni e gli organi competenti si impegnino per risolvere nel minor tempo possibile questa situazione di impraticabilità”.

Comments

comments