Caso “raccolta firme Forza Italia”: Giacomo Bezzi rinviato a giudizio

0
28

Prendo atto della decisione dei pubblici Ministeri di richiedere il mio rinvio a giudizio assieme ad altri colleghi sulla questione della raccolta firme di Forza Italia“. E’ quanto dichiara in una nota il Consigliere regionale in Trentino – Alto Adige, l’Onorevole Giacomo Bezzi. “Nell’esprimere la mia piena fiducia nel lavoro della magistratura e degli inquirenti, sono a rilevare di non aver raccolto neppure una firma, essendomi io limitato a svolgere l’attività di sovraintendere alla raccolta delle medesime al fine di poterle autenticare in conformità a quanto previsto dalla legge; ciò, palesemente, sull’ovvio presupposto che vi fosse piena coincidenza tra le sottoscrizioni apposte in mia presenza e quelle a me sottoposte per la formale attività di autenticazione“.

Non posso, infine, nascondere che è per me motivo di forte perplessità, se non addirittura di franco stupore, apprendere ora che, in questa vicenda, vi è chi ha rivendicato una veste formale che sarebbe sicuramente più consona ad un quisque de populo anziché ad uno dei partecipanti, ancorché non di primo piano, della campagna elettorale indiretto oggetto del processo“, commenta Bezzi.

L’Onorevole conclude: “Con tutte le suggestive coincidenze (forse non proprio peregrine neppure ai fini dell’accertamento processuale dei fatti) che ciò può suggerire a chi quella campagna ha vissuto personalmente, ancorché come evidenziato indirettamente e marginalmente, ed ora si trova a dover rispondere davanti alla giustizia di atti posti in essere sorretto dalla più limpida buona fede“.

Comments

comments