CIVICA TRENTINA. “PASSATA LA FESTA, GABBATU LU SANTU”

0
26

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato stampa da parte di Civica Trentina

Passata la festa (elettorale), gabbatu lu santu (gli oltre 30.000 cittadini che costituiscono il bacino d’utenza del San Giovanni)

Adesso è tutto chiaro. Il protocollo sottoscritto nel marzo 2010 dall’allora assessore alla Sanità Ugo Rossi, di cui La Giunta provinciale ha sempre garantito pubblicamente, fino a pochi giorni dalle elezioni, l’adempimento, non sarà rispettato. Oggi l’ora Presidente Ugo Rossi e la sua maggioranza hanno infatti bocciato l’ordine del giorno con cui Civica Trentina altro non chiedeva alla Giunta che rispettare quanto previsto dal protocollo, con particolare, ma non esclusivo, riguardo al punto di primo intervento. Parafrasando un famoso detto popolare, ben possiamo dire, adattandolo al comportamento di Ugo Rossi e della sua Giunta, passate le elezioni, gabbati gli elettori! In particolare è stato confermato che il punto di primo intervento sarà chiuso. Negli scorsi anni, a fronte dei progressivi tagli su orario e servizio operati dall’Azienda sanitaria, abbiamo a più riprese denunciato la volontà della Giunta provinciale di penalizzare il punto di primo intervento, con una scientifica opera di depotenziamento, finalizzata a ridurre il numero degli accessi ed a giustificare così la chiusura. Ugo Rossi e compagni hanno sempre negato l’evidenza, parlando addirittura di un’ inesistente volontà di potenziamento. E questo fino a pochi giorni dalle elezioni: in comunicati stampa, ai media, agli amministratori locali. Ed ora, vinte le elezioni, la verità: una colossale presa in giro, chiaro esempio di pratica politica deteriore, che basa il consenso elettorale sulle promesse che già si sanno non saranno mantenute. A noi resta la ben magra soddisfazione di rilevare che “l’avevamo detto”, cui uniamo l’impegno a continuare, per quanto ci è possibile, a difendere gli interessi di decine di migliaia di persone, che non meritano di essere trattate in questo modo. Agli elettori presi in giro, l’invito a credere di meno all’imbonitore di turno. Anche adesso che Il Presidente Rossi ha garantito che il protocollo sarà rivisto in senso più favorevole. Lo aveva già detto nel 2010 e poi abbiamo visto come è andata a finire.

Civica Trentina

Comments

comments