DE ECCHER DENUNCIA L’ALTA CRIMINALITA’ A TRENTO

0
25

In qualità di referente di Fratelli d’Italia sulla Sicurezza e Polizia Locale, desidero esprimere alcune considerazioni sull’incapacità della Provincia di adottare una politica adeguata, complessiva e organica.

È così che inizia il comunicato stampa di Manfred de Eccher, consigliere comunale a Trento, in merito all’annoso problema che sta interessando in questi ultimi tempi la cittadinanza.

“Dopo aver affossato il progetto sicurezza del 2005 di grisentiana memoria, aver mortificato la categoria con l’introduzione dei gradi ucraini, aver ridotto gli organici con un calo dei servizi esterni nel solo Comune di Trento del 30%, ora la Provincia di Trento, unica a poter vantare una scuola di formazione alla pace e solidarietà internazionale e non una scuola di formazione per la Polizia Locale, scopre il potenziale ruolo, in termini di controllo del territorio e tutela della sicurezza, della Polizia Locale. Le priorità per la Polizia Locale dovrebbero essere il completamento degli organici secondo le esigenze espresse dai territori, l’introduzione di una centrale operativa unica a livello provinciale, un ufficio acquisti unico, l’introduzione di una scuola di formazione per gli operatori e l’adozione una politica complessiva sulla sicurezza in sinergia con le altre Forze di Polizia. La Provincia invece sembra aver avuto una nuova idea, armare la Polizia Locale nelle ore notturne: peccato che questo avviene da sempre in quanto obbligatorio per legge. – conclude de Eccher affermando che – Eventualmente il problema che dovrebbe porsi la Provincia, è se armare la Polizia Locale anche di giorno, dato che l’incremento di furti e rapine ha interessato soprattutto le ora del tardo pomeriggio. In caso contrario ci troveremo operatori di Polizia Locale che nelle ore notturne interverranno armati, altri c he nelle ore diurne interverranno muniti di cerbottana. In conclusione, è’ necessario confrontarsi sul tema e impostare una politica complessiva sul tema sicurezza, invece che affrontare la problematica con interventi sporadici e scollegati non porteranno alcun risultato.”

Comments

comments