DEGASPERI SU AUTONOMIA: “RESA INCONDIZIONATA DI FRONTE ALLE PRETESE FINANZIARIE DI RENZI”

0
24

Riceviamo e volentieri pubblichiamo integralmente il Comunicato Stampa di Filippo Degasperi, consigliere provinciale per il M5S in Trentino, sui continui danni che sta compiendo Matteo Renzi, assieme all’attuale maggioranza in Consiglio Provinciale, nei confronti dell’Autonomia.

Immagino i trentini apprenderanno con stupore che il successivo passo del Governo sostenuto a spada tratta dalle delegazioni parlamentari di PATT, PD e UPT sarebbe stato la “messa in discussione ufficiale della nostra Autonomia”. La maggioranza che governa a Roma e Piazza Dante aveva sempre raccontato di un Matteo Renzi amico dell’Autonomia, dall’incontro di Castel Presule (luglio) alla visita del Ministro Lanzetta che il 9 ottobre, secondo il Comunicato stampa diffuso dalla Presidenza del Consiglio regionale, dichiarava “Nessun rischio per l’Autonomia”. Oggi scopriamo che i rischi c’erano, anzi eravamo addirittura “sull’orlo del precipizio”. Viceversa il M5s ha sempre denunciato la volontà del Capo del Governo di eliminare le speciali prerogative del nostro territorio, messa nero su bianco nel suo manifesto programmatico. A questo punto le responsabilità di chi in Parlamento ha sostenuto ciecamente i disegni centralisti di Renzi e di chi questi disegni ha sempre taciuto diventano ancora più gravi. Alla resa incondizionata di fronte alle pretese finanziarie di Renzi si aggiunge il collaborazionismo spinto fino a nascondere la verità.

Facile prevedere che la millantata affidabilità di un patto e di un Premier noto per soffrire di “annuncite” sarà smentita dai fatti. Nel frattempo i trentini potrebbero iniziare a prendere coscienza che non tutto ciò che gli viene raccontato corrisponde alla realtà.
Filippo Degasperi
M5s

Comments

comments