ELEZIONI ROVERETO. ANDIAMOLTRE NON VUOLE LA CANDIDATURA DELLA ROBOL A SINDACO

0
28

Rendiamo pubblica una riflessione condivisa da alcuni componenti dell’Assemblea provinciale e nazionale del PD, amministratori, segretari di circolo e semplici iscritti al PD vicini alla lista Andiamoltre di Vanni Scalfi.

Con la presente vogliamo prendere le distanze dalla proposta di Giulia Robol di candidarsi a sindaco di Rovereto. Questa scelta, che la nostra segretaria ha preso in totale autonomia, senza avere il minimo confronto con la Segreteria, il Coordinamento e l’Assemblea del PD trentino, si colloca alla fine di una lunga serie di decisioni non condivise, di strategie incomprensibili, che noi riteniamo non rappresentino la realtà del PD trentino, un partito fatto da migliaia di persone, centinaia di militanti, decine di circoli territoriali che con passione civile e forza di volontà ogni giorno cercano di avvicinare i cittadini alla Politica, migliorare la partecipazione democratica e costruire una società più solidale. E’ su queste basi che si fonda il PD.

L’atteggiamento di taluni dirigenti, che preferiscono individualismi e vetrine personali al bene del partito, non ci rappresenta: vogliamo realizzare un partito che è il luogo del pensiero collettivo, un luogo in cui tutte le sensibilità di centro-sinistra si sentano rappresentate, in cui si giunga in tempi ragionevoli alla sintesi delle opinioni differenti e al supporto unitario alle mozioni del primo partito del Trentino.

I destini personali non possono prevalere sul nostro destino collettivo. Riteniamo giusto allocare ogni altra decisione alla sede più opportuna, che sarà l’Assemblea provinciale di lunedì sera.

Comments

comments