FERRAZZA: I TAGLI ALL’AUTONOMIA E IL PD DEI PATTI DISILLUSI

0
13

Walter Ferrazza, candidato alle prossime elezioni Europee per Forza Italia nella Circoscrizione del Nord Est, è intervenuto ieri mattina alla conferenza stampa indetta dall’On. Bezzi presso il Palazzo della Regione a Trento, “Ancora tagli all’Autonomia, Renzi chiede ancora soldi”.

Molto deciso l’intervento di Ferrazza che non ha mancato di ricordare il Suo impegno a favore e a difesa del rispetto degli accordi sull’ Autonomia Trentina:

“Quando ero Sottosegretario nel Governo Letta, in regime di larghe intese, Forza Italia, con noi e attraverso di me, ha partecipato fattivamente alla formulazione di accordi a difesa della nostra Autonomia, adoperandosi a controllare che gli stessi venissero rispettati. Oggi, a distanza di pochi mesi, in un Governo di maggioranza PD, dove non abbiamo possibilità di controllo e di intervento, gli stessi che si erano impegnati a garantire gli accordi definiti, ci tolgono 88 milioni che nel 2015 diventeranno almeno 123 milioni.”

Lo stesso Renzi, lo scorso 19 febbraio, aveva dichiarato “il Governo intende proseguire il percorso avviato con il precedente Esecutivo in direzione di un ampliamento dell’Autonomia”.

“Il decreto Irpef”, prosegue Ferrazza, “oggi crea all’ Autonomia Trentina un triplice danno: da un lato blocca i bilanci e quindi gli Enti Locali si trovano nell’impossibilità di pianificare investimenti. Successivamente necessita di un importante aumento della tassazione, andando ad incidere pesantemente sulle tasche dei cittadini. Infine, ci sono gli 80 euro che Renzi continua a promettere in busta paga agli Italiani. A tal proposito mi chiedo: “Ma Renzi, che pagherà gli 80 euro in busta paga anche con i soldi che ha tolto al Trentino, non dovrebbe invece preoccuparsi di garantire occupazione e lavoro? O forse sta bluffando per l’ennesima volta, consapevole che a breve quegli 80 euro li risparmierà perché non ci saranno più buste paghe dove versarli?”.

“Il PD”, conclude Ferrazza “oltre a dimostrarsi il partito dei Patti Disillusi, continua a fare promesse solo per catturare il consenso elettorale”.

 

Comments

comments