FRATELLI D’ITALIA – ALLEANZA NAZIONALE TRENTINO E IL FURTO SUBITO DA LUCA ZENI

0
28

Il Cons. Luca Zeni derubato del portafoglio lasciato in macchina, si esprime in modo poco consono al suo ruolo, ironizzando su facebook sul livello di sicurezza in cui versa la città di Trento.

Sull’accaduto interviene il Cons. Manfred de Eccher: “Vorremmo sommessamente ricordare al Zeni che il Capoluogo, per dirla con le parole del Sindaco Andreatta, è un luogo dove puoi far andare in giro la sera tranquillamente le figlie, in cui non esiste un emergenza sicurezza e soprattutto di cui non dovremmo lamentarci perché, tutto sommato, rispetto a Napoli stiamo bene.”

Continua ironicamente de Eccher: “A rigor di logica – e rispettando le linee di partito- consiglierei a Zeni di adottare un linguaggio diverso, certamente più accondiscendente rispetto a questi fenomeni che la maggioranza di centrosinistra autonomista definisce di marginale importanza. Ricordiamoci inoltre che, sempre secondo il parere delle loro strutture all’integrazione, solidarietà, politiche sociali e pari opportunità, chi delinque lo fa perché costretto dall’opprimente contesto sociale. Si legga: ti hanno rubato in macchina? E’ colpa dell’opulenza che rappresenti.”

“Non abbiamo altresì letto grandi prese di posizione, ad esempio, nei confronti degli innumerevoli furti in casa che hanno avuto come scenario Trento in queste settimane. Ma si sa: Trento è sicura. Finché non viene toccata la propria auto.”

Comments

comments