IL M5S E LA DEMOCRAZIA DIRETTA IN REGIONE

0
37
svp,m5s, kollenspergher,

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato stampa del M5S in merito all’introduzione di strumenti di democrazia diretta.

Il disegno di legge regionale in materia di enti locali deve essere l’occasione per introdurre strumenti di democrazia diretta. Il M5S ha presentato una serie di emendamenti per affermare il principio di autogoverno delle istituzioni locali e garantire i diritti popolari a livello comunale, in particolare con l’obbiettivo di avvicinarsi il più possibile al quorum 0 per i referendum comunali, una modifica che renderebbe finalmente concreta la partecipazione dei cittadini ai processi decisionali.
In aula il M5S darà battaglia su un tema che la maggioranza ha sempre cercato di soffocare. In particolare il Movimento cercherà di strappare concessioni e di costringere la maggioranza di governo ad assumersi le proprie responsabilità di fronte ai cittadini, qualora decidesse ancora una volta di impedire lo sviluppo democratico delle istituzioni e l’adozione di provvedimenti raccomandati dal Consiglio d’Europa. Oggi la situazione in questo senso è molto insoddisfacente e se si aggiunge che la legge per l’elezione dei sindaci e dei Consigli comunali del Trentino è in attesa di una pronuncia della Corte Costituzionale per lesione dei principi di rappresentanza democratica, il quadro è piuttosto allarmante. Il M5S vuole imporre un cambio di passo nelle logiche della vecchia politica, affermando una volta per tutte l’autonomia dei Comuni e il diritto dei cittadini a partecipare alle decisioni che li riguardano.

Comments

comments