LA LEGA NORD DEL BASSO SARCA SCALDA I MOTORI PER LE COMUNALI DI ARCO

0
31

La Lega Nord Trentino sta lavorando per la composizione della lista che presenterà alle elezioni comunali di Arco, guardando con interesse ai movimenti civici e a quelli politici che si contrappongono al centro sinistra autonomista, non escludendo con essi possibili alleanze.

La Sezione del Basso Sarca punta su tre temi fondamentali per ridare vigore economico e sociale al territorio. Il primo riguarda il depotenziamento a cui l’ospedale di Arco sta andando incontro a causa dei tagli decisi dalla Giunta provinciale in tema di sanità.

«Proprio per la nostra contrarietà, nella giornata odierna si è dato il via ad una petizione popolare nei pressi della struttura ospedaliera (che continuerà anche nei prossimi giorni) con oggetto “OSPEDALE DI ARCO: STOP AL DEPOTENZIAMENTO E NO ALLA CHIUSURA DEL PUNTO NASCITE”.

Quest’ultima decisione, apparsa sui quotidiani locali nelle ultime settimane, sta infatti preoccupando non solo la popolazione di Arco, ma anche quella dei Comuni limitrofi, giacché l’ospedale serve un ampio bacino geografico. Come riportato nel testo della raccolta firme, il calo di neonati sul territorio non può portare alla cessazione di un servizio così importante per la collettività e, come già fatto negli scorsi anni per altri servizi ospedalieri, la Lega continuerà a battagliare per garantire il funzionamento degli stessi ad Arco.

Un secondo problema che sta destando domande e perplessità è la chiusura della discarica Maza nei primi mesi del 2014, poiché ci auguriamo che il terreno venga totalmente bonificato viste le problematiche sorte nel corso degli anni su tale area. Infine, vi è la necessità di dare inizio al cantiere per la realizzazione di una viabilità migliore per i cittadini e che possa dare anche uno slancio turistico ed economico al Comune di Arco. Oggi, infatti, la situazione rimane critica e, dopo aver illustrato numerosi progetti, nulla sarebbe in procinto di partire, né tanto meno apparirebbe chiaro come l’amministrazione intenda agire.»

È su questi punti, in conclusione, che la Lega Nord Trentino ad Arco ha deciso di porre  priorità.

Comments

comments