Lega Nord: applicazione puntuale dei protocolli anti-terrorismo

0
20

I fatti di Parigi hanno reso indispensabile un cambiamento, relativamente al monitoraggio dei movimenti di persone in un periodo delicato quale quello che stiamo vivendo. La Lega Nord del Trentino ha fatto delle esplicite richieste in merito allo Stato dell’Arte in Regione.

L’impegno è in questo senso: a richiedere alle forze dell’ordine, di competenza, che vengano effettuati controlli specifici e mirati nel centro culturale islamico di Borgo Valsugana e sugli immigrati di fede islamica residenti e domiciliati nel comune di Borgo, anche da diversi anni: ad attivarsi affinchè venga chiuso il centro culturale islamico presente sul territorio di Borgo Valsugana, potenziale luogo in cui il fondamentalismo islamico può crescere e svilupparsi, vista la situazione sia a livello Regionale che internazionale; a richiedere all’assessore competente della Provincia di Trento, Luca Zeni, di relazionare al Consiglio Comunale sui presunti “profughi” ospitati, a spese dei contribuenti, negli appartamenti di alcuni privati cittadini di Borgo, per saperne la provenienza, a che punto sia la verifica del presunto stato di “rifugiato”, su quali siano i progetti e le intenzioni della Provincia nel momento in cui questi non risultino profughi e se siano tenuti sotto controllo per evitare che tra di loro si nascondano dei presunti “terroristi”.

Fonte: Interrogazione Lega Nord Trentino

Comments

comments