Lega Nord contro la chiusura della scuola di Torcegno

0
77

Ieri pomeriggio il Segretario nazionale della Lega Nord Trentino Cons.Maurizio Fugatti si è recato nel Comune di Torcegno per manifestare contro la volontà del Presidente della Provincia Ugo Rossi di voler chiudere la scuola elementare. Una notizia che ha sollevato nel paese non poche proteste e perplessità constatato che da un lato si andrebbe a chiudere una struttura con il numero di iscritti più elevato della zona (38 alunni) trasferendo il servizio a Telve di Sopra mentre saranno trasferiti da Telve di Sopra a Torcegno i bambini della scuola materna.
Fugatti spiega: “L’assurdità starebbe nel fatto che, se da un lato si chiude un edificio ristrutturato appena 9 anni fa, dall’altro lato non vi sarebbero spazi sufficienti a Torcegno per ospitare gli iscritti della scuola materna di Telve di Sopra constatato che l’edificio sarebbe chiuso e i locali abbisognerebbero di interventi di messa a norma”.
“Chiudere la scuola – continua l’esponente del carroccio – elementare di Torcegno non significherebbe soltanto perdere un importante servizio per i residenti ma distruggere la tradizione e la storia della zona, senza contare il fatto che scoraggerà l’arrivo di giovani coppie”.
La problematica, come ricordato poc’anzi, è molto sentita dalla popolazione locale tant’è vero che ieri, durante il presidio della Lega Nord, erano presenti una cinquantina di persone preoccupate dalla decisione di un Presidente appartenente a quel PATT che, mentre anni fa si batteva convintamente per la permanenza delle scuole nei piccoli paesi di periferia oggi le mette all’indice così come starebbe accadendo per gli ospedali di Valle. Probabilmente il potere e le alleanze con il PD per qualche poltrona a Trento e a Roma sono molto più importanti dei bisogni e dello sviluppo della comunità.

Comments

comments