LEGA NORD: OSPEDALE SAN LORENZO: TANTE CHIACCHIERE NIENTE DI CONCRETO

0
11

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della sezione della Lega Nord di Borgo Valsugana in merito all’incontro organizzato dal Partito Democratico della Bassa Valsugana e Tesino.

L’incontro che si è tenuto ieri sera presso la Sala della Comunità di Valle della Bassa Valsugana e Tesino è stato più che altro uno scambio di complimenti tra l’Assessore e i rappresentanti delle Amministrazione locali, dato che di nuovo non si è detto nulla

L’Assessore ha garantito che il San Lorenzo non chiuderà, ma non ha, di fatto, garantito che non vi saranno ulteriori depotenziamenti dei vari reparti.

L’assessore Borgonovo Re ha dichiarato, infatti, che ha volutamente partecipato a questo incontro pubblico per ascoltare gli interventi della popolazione e di conseguenza non è stata fatta molta chiarezza su quali siano gli effettivi progetti sul futuro dell’ospedale di Borgo.

Che cosa bisogna allora aspettarsi dal nuovo Assessore? Ha promesso che non verrà chiuso, ma ha anche affermato che dopo un’attenta verifica territoriale si deciderà quali presidi riorganizzare e quali qualificare e ciò significa che potrebbero restare aperti anche solo alcuni reparti, tipo odontoiatria e dialisi, ritenuti di eccellenza, e che il resto potrebbe chiudere. Per quanto riguarda il reparto di chirurgia l’Assessore ha dato l’impressione di non essere a conoscenza del fatto che fosse chiuso nelle ore notturne, il che dovrebbe far riflettere. Inoltre alla domanda se sarà portata la risonanza magnetica a Borgo, ha risposto che non essendo un medico non può sapere quale sia la collocazione corretta della stessa.

Restiamo in attesa degli sviluppi, sperando in buone notizie e non in ulteriori prese in giro, come già accaduto negli anni precedenti.

La sezione della Lega Nord

di Borgo Valsugana

Comments

comments