Lega Nord Trento: “Il comune si schieri come parte civile contro gli anarchici”

0
32

Lo sgombero dello stabile di Via San Pio X non sarà probabilmente l’ultimo. I “bravi ragazzi”, poco rispettosi della proprietà privata, della democrazia e del rispetto delle regole, non tarderanno ad occupare un altro immobile sul territorio comunale; non soltanto per la mancanza di una politica comunale ferrea volta a contrastare questi episodi ma anche per il lassismo che l’attuale amministrazione starebbe dimostrando nei confronti di qualche ragazzo più intento a evadere la legge che a costruirsi un futuro e a rispettare gli altri.

Ad intervenire la Lega Nord di Trento che ha chiesto al comune il Comune se ha intenzione di costituirsi parte civile contro gli anarchici.

“Nel frattempo – afferma la nota – però, constatato che i costi dello sgombero si aggirerebbero attorno ai 50.000 euro e considerati i disagi alla circolazione e ai residenti, il Comune dovrebbe costituirsi parte civile contro gli anarchici chiedendo agli stessi il risarcimento delle spese.

Auspichiamo che alle denunce per occupazione di immobile, danneggiamenti e furto di energia elettrica seguano fatti concreti e che gli anarchici vengano costretti a pagare per quello che hanno compiuto.”

Comments

comments