MANFRED DE ECCHER E LE DECISIONI SULL’ALCOL DI ANDREATTA

0
30

«È l’ennesima riprova che questa amministrazione non ha contatto con la realtà sociale di Trento» commenta il consigliere comunale Manfred de Eccher di Fratelli d’Italia- Alleanza Nazionale l’intenzione del sindaco Andreatta di vietare bevande alcoliche da asporto in orario notturno compreso fra le ore 22:00 e le 7:00.

«L’iniziativa che il Sindaco vuole intraprendere per alzare il livello di sicurezza della città è totalmente insensata ed inutile, in quanto, nonostante forse questa amministrazione non se ne sia accorta, chi bivacca nelle piazze, nei parchi e  nelle pubbliche vie di certo non consuma spumante Trento doc, ma al massimo si servono degli alcolici da 1,99 del discount, comperati nel pomeriggio» spiega de Eccher che continua «nessun effetto positivo, dunque, porterebbe un delibera di tale genere; se Andreatta volesse realmente dare un segnale forte contro il degrado avrebbe già la soluzione da noi proposta in linea con le strategia delle maggiori città italiane: vietare il consumo, e non già la vendita, negli spazi sensibili, eccezion fatta per gli esercizi che dispongono di plateatici per la somministrazione, e sanzionare chi realmente mette a repentaglio la sicurezza cittadina e incentiva il degrado».

«È bene che l’Amministrazione municipale, prima di compiere questo passo, ci pensi bene perché significherebbe esporre i commercianti, una categoria già messa in ginocchio dalla crisi, ad un’ingiusta vessazione pubblica, che di certo non meritano. Bisogna incentivare chi offre divertimento e ristoro in modo corretto, non farlo diventare il capro espiatorio su cui scaricare l’incapacità di questa amministrazione di mettere la parola “fine” al degrado della nostra città» conclude laconico il consigliere di Fratelli d’Italia-alleanza Nazionale.

Comments

comments