RIFIUTI – UN CAMBIAMENTO ANCORA DA REALIZZARE

0
18

Critiche nei confronti della politica provinciale dei rifiuti. È questo quanto traspare dal discorso fatto dalla Lega Nord Trentino in merito alle politiche ambientali.

“Se già durante la campagna elettorale la compagine guidata da Ugo Rossi era rimasta vaga in materia di rifiuti, proponendosi genericamente di “potenziare la raccolta differenziata dei rifiuti e individuare forme alternative ambientalmente sostenibili per la gestione della quota residua”, ora sembra ancora più confusa, proponendo una bozza del quarto aggiornamento del piano provinciale di smaltimento dei rifiuti che ritorna alla combustione, dimenticandosi del fattore ambientale.”

 

Da molto tempo, ormai, è stato chiarito che ogni genere di combustione produce delle sostanze inquinanti e che le uniche alternative passano attraverso altre forme di trattamento senza combustione.

A dirlo è stata la Lega Nord Trentino che ha spiegato come i tempi siano maturi per l’utilizzo di nuove tecnologie che tolgano definitivamente dai nostri territori i concetti di “combustione dei rifiuti” e di “emissioni pericolose e polveri tossiche”.

“Ben cinque anni fa, la tecnologia dell’autoclave e P2P era stata presentata a livello provinciale e l’impianto pilota era stato visitato da una delegazione del Consiglio provinciale. La Giunta Dellai, però, aveva preferito insistere con il bando dell’inceneritore ed oggi Rossi, suo degno successore, invece di aprire alla soluzione più semplice (e peraltro già finanziata, cosa che porterebbe un RISPARMIO a cittadini e Provincia) insiste con proposte confuse che mascherano da pulito ciò che non lo è.

Basta con piani irrealizzabili e contrari al miglioramento della vita dei cittadini, alla salute dei territori (e dei nostri portafogli).

Quanto ancora vorrà spendere il centro sinistra autonomista in progetti e consulenze, prima di aprire gli occhi sulla realtà di ciò che, già da tempo, è a portata di mano ed è stato finora rifiutato?

I cittadini trentini sapranno ben ringraziare chi, ancora una volta, vuol far credere di voler portare un vero cambiamento; peccato che il tutto si limiti alle parole e non ai fatti.”

Comments

comments