De Bertoldi (FdI) presenta la lista per le elezioni provinciali: “Saremo la vera sorpresa”

La destra di governo non abbandona il suo territorio e torna in possesso degli spazi che gli avi e i nonni hanno portato“. Così il senatore Andrea de Bertoldi apre la presentazione della lista di Fratelli d’Italia, che si candida a ricoprire il ruolo di sorpresa delle elezioni provinciali in Trentino.

Vogliamo riconquistarlo – continua De Bertoldi – per viverlo noi insieme a quegli immigrati regolari che lavorano e contribuiscono a questa società. La nostra lotta è contro l’immigrazione clandestina che è stata tollerata in modo vergognoso da governi sia nazionali che provinciali, che solo pochi mesi prima della fine della legislatura hanno iniziato a sentire l’esigenza di difendere il proprio popolo. Noi lo diciamo da moltissimo tempo e sono sicuro che con Maurizio Fugatti saremo capaci di riportare serenità“.

Fratelli d’Italia è un partito di tradizionivalori, fiero del proprio passato ma capace di proiettarsi verso il futuro ed è per questo che siamo orgogliosi di porci davanti agli elettori” ha dichiarato De Bertoldi, cercando poi di sciogliere il paradosso legato al sostegno dell’autonomia da parte di un partito nazionale. “Noi siamo il partito della Patria, ma l’autonomia per noi è la sfida per coniugare centralismofederalismo. Vogliamo valorizzare le autonomie e il regionalismo in un quadro nazionale che sappia concedere ai territori vantaggi all’insegna della meritocrazia“.

Più volte, durante la campagna elettorale per le elezioni politiche – ricorda De Bertoldi – ho detto che il governo autonomista trentino è stato un poltronificio e che l’autonomia è stata utilizzata solo per dare incarichi agli ‘amici’. Le conseguenze si sono viste: il Trentino è sprofondato in tutte le categorie economiche nei 15 anni di governo del centrosinistra e ha perso costantemente il confronto con il vicino Alto Adige“.

De Bertoldi passa poi in rassegna i due capolista di Fratelli d’Italia, ovvero l’ex Questore di Trento Massimo D’Ambrosio e l’imprenditrice Francesca Gerosa: “Fratelli d’Italia è fiera di aver presentato una lista di persone che rappresentano il merito all’interno del Trentino. Il capolista è Massimo D’Ambrosio, precedentemente Questore di Trento. La moralità e l’onestà, valori imprescindibili per la Destra, sono stati posti in testa alla lista. La Gerosa è stata una paladina della lotta per la difesa della donna non solo per quanto riguarda il lavoro femminile, ma anche sul tema della sicurezza, essendo stata lei stessa vittima di un tentativo di aggressione. FdI presenta dunque una giovane donna e giovane mamma con esperienza in politica come co-capolista perché siamo convinti di poter essere la vera sorpresa, capace di dare un nuovo corso alla politica trentina“.

In “seconda fila”, ma non meno importanti, ci sono Federico Secchi Patrizia Strano: “Credo che Secchi abbia bisogno di poche presentazioni. Tutti ricordano quando per primo si impegnò per evitare che dei migranti clandestini fossero accolti nel Comune di Avio. Altra bandiera storica è Patrizia Strano, che da sempre, sin dai tempi di Alleanza Nazionale, rappresenta con efficacia il centrodestra roveretano” ha concluso De Bertoldi.