Il Ministero della Salute nella persona di Giulia Grillo (M5S) ha dato l’ok per la riapertura del punto nascite di Cavalese. Una vittoria di Filippo Degasperi, che si è impegnato in modo incessante per salvaguardare i servizi sanitari sul territorio.

Ringraziamo il ministro Grillo per la disponibilità e per la competenza” ha dichiarato il candidato Presidente del Trentino per il Movimento 5 Stelle, che ha così rappresentato le istanze della Val di Fiemme e della Val di Fassa, prive da anni di un presidio medico di ginecologia, anestesia e pediatria. Il tutto col supporto di Riccardo Fraccaro, Ministro dei Rapporti col Parlamento ma soprattutto trentino d’adozione.

Da parte del ministro Grillo c’è stato l’impegno di procedere alla riapertura del punto nascite di Cavalese rimediando alle scelte irresponsabili della giunta provinciale e dei Governi precedenti” ha continuato Degasperi, dichiarando inoltre che ci sono già state rassicurazioni per una futura riapertura del punto nascite di Arco.

Il Movimento 5 Stelle dimostra con i fatti di essere una forza di governo concretaresponsabile che opera nell’interesse dei cittadini, a differenza di qualche candidato capace solo di fare proclami inconcludenti” attacca Degasperi. “Il nostro impegno per garantire adeguati livelli sanitari al Trentino riguarda anche le migliori pratiche del nostro territorio, come il piano locale di assistenza odontoiatrica già illustrato al Ministro Grillo“.

Con la notizia del via libera alla riapertura del punto nascita di Cavalese e l’impegno per quello di Arco portiamo a casa un grandissimo risultato a beneficio di tutti i cittadini che da anni chiedono risposte e soluzioni, non promesse al vento e sterile propaganda” ha concluso Degasperi.