Il 14 settembre si è tenuto un incontro politico con una conferenza stampa di Forza Italia Trentino con l’On. Mara Carfagna Vice Presidente della Camera, l’On. Michaela Biancofiore, la Sen. Elena Testor e il Coordinatore Provinciale di Forza Italia Trentino Avv.to Maurizio Perego insieme con i candidati per le elezioni provinciali del Trentino presso il Ristorante da Pino a Mezzocorona.

PEREGO – L’iniziativa ha fatto il pieno di apprezzamenti per lo svolgersi chiaro e diretto della presentazione delle idee: “Grazie alla storica presenza di Mara Carfagna e al lavoro fatto dalle donne del partito il risultato è presente al tavolo oggi, forse (scherzando) dovremmo introdurre forme a tutela del maschio – ha detto Perego – e domenica sera ci troveremo per definire le liste e per dare il via alla coalizione che vuole dare al Trentino il Governo di Cambiamento.”

“Buoni e cordiali i rapporti nella coalizione, manca la definizione di una lista, ma in Trentino rispetto all’Alto Adige abbiamo unito la coalizione allargandola ai Civivi popolari. Le 9 liste che sono realmente e nel concreto l’idea di un concetto fortemente legato al territorio” ha detto Perego “ci fanno il collante di questa coalizione“.

Correremo pancia a terra e facciamo fatica a far ragionare le persone, ormai abituate a chi parla alla pancia e al sentire e non ragionare, noi cerchiamo di spiegare che i problemi di oggi sono troppo complessi per poter essere risolti con degli slogan” ha detto. I temi: l’Europa, il futuro, la società, lo studio, il confronto e fare politica insieme.

BIANCOFIORE – “Ho voluto organizzare questa serata perché oltre ad avere presenti qui Mara Carfagna, anche se la lista non è ancora finita, dopo cinquant’anni di democrazia voi siete chiamati a portare questa terra al governo in mano alla destra” ha detto Biancofiore “voglio ricordare che nei collegi dove il 4 Marzo ha vinto la Lega vent’anni fa vinse Forza Italia, ma senza noi non avremmo mai vinto laddove il centro destra non fosse unito!”

“Prima gli italiani! si è fermato a Salorno: voi avete il dovere con il vostro spessore umano e politico e professionale di mettervi con il ferro tra i denti a portare i nostri valori e principi nella politica, anche nei livelli intermedi, perché Forza Italia è il perno del Cambiamento!” ha detto Biancofiore.

“Le istituzioni sono una parte fondamentale, non sono da rivoluzionare, ma nonostante la tanto decantata autonomia le persone oggi rispetto alla posizione di Alcide Degasperi più vicine alla tradizione originale è in Forza Italia e nel Partito Popolare Europeo, di fatto il fondatore di questa autonomia, che non è quella di Dellai, del PATT e del Centro Sinistra, che hanno svilito la terra e anche i trentini, che adesso (ha detto allibita ndr) ha preso ordini dall’Alto Adige e dalla SVP e da Durnwalder.” ha detto Biancofiore.

Verace, passionale e sincera la On. Biancofiore ha parlato dei valori del partito e dalla sua natura berlusconiana, ha detto di essere rock e pop in favore della gente. “Non è la politica che fa schifo, ma le persone che lo fanno per il loro tornaconto, che sporcano la politica.

“Vogliamo che Trento diventi di nuovo piena di competenze realizzate e Capoluogo che si ricorda il passato del Parlamento austriaco, che sa come gestire il potere tra il Trentino e l’Alto Adige, per fa sì che torni ad essere il Capoluogo che merita di essere!” e poi ” Gli italiani in Alto Adige sarebbero diventati minoranza“. “Noi siamo lealmente partner della coalizione di Salvini e così lo siamo qui con Fugatti nell’interesse generale dei trentini“.

VIDEO DISPONIBILE QUI  In video gli interventi interi sulla pagina di Forza Italia Trentino.

(In foto i Manifesti del partito lordati a Trento il 16 settembre 2018 oggi).

CARFAGNA – “Per la Prima volta c’è la possibilità di restituire un Buon Governo a questa terra, che in questi anni ha patito il governo interessato ai bisogni di pochi a scapito del bisogno dei più. Il Centro destra ha in mente lo sviluppo, il benessere delle persone. Io sono qui per una battaglia storica in cui in gioco c’è il destino di questa terra e anche il successo di Forza Italia” ha detto Mara Carfagna.

“Dovete essere fieri ed orgogliosi – ha detto ai candidati – di correre sotto il simbolo di Forza Italia, senza fare nessuna operazione nostalgia”.

Il Governo attuale sta riportandoci indietro, secondo Mara Carfagna mentre Forza Italia vuole andare in una direzione in cui in Italia si salvino i posti di lavoro, una nazione con i vaccini, con l’Alta Velocità e senza il passaporto alle frontiere. L’mpegno di Forza Italia è nella direzione di riprendere in mano le leggi varate riducendo le tasse, anche la ICI come era stato fatto in passato. Ha riassunto perciò tutti i lavori concretamebte svolti per andare verso il futuro dell’Italia.

“Il Governo attuale garantisce la stabilità e la governabilità, ma la visione di Forza Italia c’è – ha detto Mara Carfagna –  sta dalla parte di chi crea impresa e crea sviluppo, non inneggia alla decrescita felice, Siamo dalla parte della scienza, del progresso, della salute e del futuro dei lavoratori e dei cittadini d’Italia“.

Mara Carfagna ha difeso il Ministro dell’Interno nella difesa della Sicurezza, “Bene fermare gli sbarchi” ha detto, ma ha anche indicato la via per procedere oltre gli sbarchi, occupandosi delle persone che bighellonano, spacciano, che delinquono, perché non si possono solo fermare le persone, facendo attenzione ai profughi di guerra, bisogna anche fare delle retate per fermare i clandestini che delinquono, a Milano, a Roma, a Verona, nelle grandi stazioni dove c’è un via vai di clandestini. Ha poi detto che serve fare in modo che le competenze e le conoscenze dei giovani restino in Italia per lavorare, lontano dal mito dell’assistenzialismo.

 

In foto sopra le donne che lavorano sul territorio trentino e sotto alcuni dei candidati per la lista di Forza Italia Trentino che sarà resa nota nella forma completa tra poche ore. Per cortesia di Forza Italia Trentino via Facebook. 

“Andiamo a parlare con i cittadini e cerchiamo di comprendere le ansie e le paure più profonde, conservando la memoria della storia del nostro partito, nato per la felice intuizione di Silvio Berlusconi, che indicò soluzioni di benessere per i cittadini, grazie alle quali in Italia oggi non siamo caduti nella mancanza di risposte concrete, come nei casi della Grecia e del Venezuela: da qui noi dobbiamo tirare fuori l’energia e l’entusiasmo per compiere un grande salto in avanti cominciando da qui.” Ha concluso Mara Carfagna.

Ha concluso la Procuradora dei ladini Elena TESTOR: “Non devono essere messi davanti i protagonismi, bisogna dare importanza alla squadra, perch<è ci sia per tutti intento di raggiungere gli obiettivi – ha detto – bisogna stare sulle persone, ascoltare la gente, trasformando le lamentele in lavoro e in cambiamenti.”

La gente ha bisogno che ognuno di noi nel suo ruolo dal piccolo al grande resti con i piedi per terra, dando risposte alle persone” ha detto.

Perego ha poi lasciato sospesa una curiosità, in riferimento a Mara Carfagna: sarà un giorno Mara Carfagna la nuova coordinatrice del movimento e del partito di Forza Italia? (MC)