11 ITALIANI SU 100 SONO OBESI

1
50

L’Oms la definisce una “epidemia globale” e l’American Medical Association la riconosce come una vera e propria “malattia”. In Italia l’obesità secondo i dati raccolti nel 2010 dal sistema di sorveglianza Passi, riguarda l’11% degli adulti. Ma la percentuale delle persone in sovrappeso raggiunge il 32%.

In totale, quindi, nel nostro Paese oltre quattro adulti su dieci (42%) sono in eccesso ponderale. “L’obesità rappresenta una sfida crescente per la salute dell’Unione Europea e impegna il 7% dei bilanci sanitari nazionali dell’Ue” fa sapere Vito De Filippo, sottosegretario alla Salute, nel suo intervento alla presentazione, dell’ObesityDay 2014, la giornata di sensibilizzazione che Adi (Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica) promuove il 10 ottobre e che coinvolge oltre 200 centri di dietologia, per fornire consulenze generiche gratuite, effettuare azioni informative ed educative, distribuire materiali scientifico divulgativi, eseguire approfondimenti con esperti.

“In Italia – prosegue De Filippo – il problema è evidente già nella fascia dell’infanzia con il 22,1% dei bambini in sovrappeso e il 10,2% in condizioni di obesità.”

Per arginare questa che l’Oms definisce una ‘epidemia globale’, il nuovo Piano nazionale della Prevenzione indica una strategia di intervento che coinvolge non solo gli ambiti sanitari, ma anche quelli dell’istruzione e dello sport per affermare quegli stili di vita sani, a tavola e non solo, la cui assenza è appunto alla base dell’aumento dell’incidenza di questa malattia”.

 

Comments

comments