Aumentano le coppie che si masturbano reciprocamente

Masturbazione femminile, parla la sessuologa Spina: “Aumentano le coppie che si masturbano reciprocamente o davanti al partner. Le donne apprezzano i sex toys soprattutto quando hanno difficoltà a toccare il proprio corpo, alcune li preferiscono ad un partnerScoprire il proprio uomo o la propria donna a masturbarsi può innescare un forte piacere”

La Sessuologa Rosamaria Spina è intervenuta nel corso del programma “Genetica Oggi” condotto da Andrea Lupoli su Radio Cusano Campus.

“C’è un numero crescente di coppie che si masturbano. Per tanto tempo c’è stata una sorta di tabù, di imbarazzo, all’interno delle coppie nei confronti della masturbazione stessa un po’ come se fosse stata considerata una pratica più intima della penetrazione. I nuovi dati raccontano un 67% delle coppie che si masturba in coppia e questo sta ad indicare che molto probabilmente le coppie iniziano a prendere confidenza con certi gesti e comportamenti, non solo da soli ma anche con il partner.”

“Mi capitano tante coppie che vivono la masturbazione come un aspetto complementare ai rapporti completi con penetrazione. E’ una pratica vista come aggiunta per provare piacere, sia da soli, ossia mostrandosi al partner mentre ci si masturba, oppure reciprocamente come una sorta di preliminare o di completamento.”

“La masturbazione è finalmente vista come una pratica dove anche le donne la stanno sperimentando come forma di piacere complementare al rapporto sessuale o di sessualità a se. Le donne hanno capito che possono darsi piacere indipendentemente da un rapporto completo e dalla presenza di un partner. Una donna sorpresa dal proprio partner a masturbarsi, invece che a consumare un rapporto sessuale con lui, diventa campanello di allarme solo se nella coppia ci sono delle insicurezze. La coppia che sta bene, invece, che è complice e ha una sua intimità, in realtà trova questa pratica molto eccitante e piacevole.”

“Alcune donne praticano la masturbazione ma hanno una difficoltà nel toccare il proprio corpo, quindi per evitare il contatto diretto frequentemente impiegano dei sex-toys. L’uomo li vive ancora compe ‘intrusi’ come dei sostituti, per questo non sempre è disposto ad accettarli. Ci sono sex toys che hanno una forma particolare e fantasiosa perchè risultano ‘meno minacciosi’ come la classica ‘paperella vibratore’ con una forma simpatica, colorata e divertente, ma che funziona, spostando l’attenzione sulla dinamica del gioco.”

“Per l’uomo invece c’è un sex toy dalla forma di un uovo che contiene una membrana che al tatto restituisce la stessa percezione che si ha quando si tocca una vagina. Si usa questo uovo per stimolare il pene come se fosse una penetrazione.”

“Nella donna è più facile, rispetto che nell’uomo, che ci si abitui all’uso di un sex toys e il rapporto di coppia può passare in secondo piano. Nell’uomo è diverso, ha sempre bisogno di un contatto con un corpo femminile. Può capitare che una donna, che non ha stimolazione mentale nel suo rapporto di coppia e nel sesso, possa trovare più soddisfacente un rapporto con se stessa, con la masturbazione, con o senza sex toys, piuttosto che con un partner.”