L’appello di Chiara: “Ho 25 anni e la Sclerosi Multipla, aiutatemi!”

0
219

“Mi chiamo Chiara ho 25 anni e ho la Sclerosi Multipla, diagnosticata da 4 anni.
Ho accettato tutto della patologia, ho imparato a conviverci con il sorriso; ma soffro di fortissime mioclonie che negli ultimi mesi si sono accentuate tanto da non permettermi una vita normale nemmeno tra le mura domestiche, dal momento che sono molto dolorose e sempre più frequenti. Durano per moltissime ore e questo fine settimana addirittura sono durate per due giorni interi”.

Inizia così la richiesta di aiuto di Chiara, una giovane ragazza affetta da una malattia che a oggi non trova ancora una chiara risposta. Il suo è un grido di dolore, rivolto a tutti e che chiede  semplicemente “la speranza che arrivi a qualche neurologo che se ne intenda di mioclonie e che mi possa aiutare a fermarle”.

 

Assieme al dramma di Chiara, vi è quello di molte ragazze, belle determinate, tenaci e ambiziose, che hanno sempre raggiunto i loro obiettivi con impegno e caparbietà, senza risparmiarsi, senza darsi mai un attimo di respiro.

La sclerosi multipla è più frequente nel sesso femminile e di solito viene diagnosticata in giovane età. A oggi non esistono cure per guarire, vi sono però le storie come quella di Chiara, giovani donne che vorrebbero solamente vivere serene.

Rispondi