Scabbia e varicella nel Campo di Marco: nessun allarme malaria

0
54

Nella struttura di Marco di Rovereto nel 2014-2015 sono stati rilevati: tre casi documentati di scabbia (l’incidenza appare del tutto sovrapponibile a quella osservata nella popolazione residente); casi sporadici di varicella nessun caso di malaria. I migranti vengono visitati secondo il “Protocollo sanitario per l’accoglienza e l’assistenza dei migranti” approvato dall’APSS il 18 luglio 2014, che prevede l’accoglienza, l’assistenza sanitaria di base e gli interventi di sanità pubblica.

Sentita nello specifico l’Azienda provinciale per i servizi sanitari espongo inoltre quanto segue. La malaria è una malattia infettiva causata da parassiti del genere Plasmodium trasmessi dalla zanzara che parassitano i globuli rossi, trasmessi attraverso puntura di zanzare. Essa è presente in tutte le zone tropicali, con un rischio di trasmissione elevato nell’Africa sub sahariana, basso in Asia e America Latina. In provincia di Trento negli ultimi tre anni sono stati segnalati 19 casi di malaria, tutti di importazione e così distribuiti: undici casi nel 2013, cinque casi nel 2014, tre casi nel 2015 (dati aggiornati al 31 agosto).

Per quanto riguarda il motivo del viaggio nei Paesi dove è avvenuta l’infezione, in 13 casi si trattava di rimpatrio, cioè di persone di nazionalità straniera, che vivono attualmente in Trentino, recatesi nel Paese di origine e che hanno manifestato la malattia al ritorno in Italia; in due casi, entrambi segnalati nel 2014, la malattia si è manifestata in migranti; in un caso il viaggio in Paese tropicale era dovuto a ragioni di lavoro; infine, in tutti e tre i casi finora segnalati nel 2015 il viaggio era dovuto a “turismo”.

 

Comments

comments